Casa d'Artista   visite guidate al patrimonio storico e artistico della zona 

Villa romana - Cottanello

Cava di marmo - Cottanello

Eremo di San Cataldo - Cottanello

Il territorio di Cottanello e' occupato per 2.400 ettari da superficie boscata e pascolo montano in cui gli habitat di flora e fauna sono praticamente integri e la natura e' libera da inquinamenti e da smog. 

Dal punto di vista naturalistico di grande bellezza sono le Prata e Fonte Cerro, posti magici sulle montagne a nord e ad est di Cottanello, con altipiani che partono dagli 800 metri e salgono fino a 1.200  ai confini del Lazio con l'Umbria. 

Sui prati montani si possono incontrare numerose piante note per le loro virtù medicinali come, per esempio, la santoreggia e la mentuccia, utilizzata anche in cucina (Cottanello nel secolo scorso era conosciuto come “Cottanello mentucciaro”); il finocchio selvatico, l’elicriso italico dall’intenso profumo di nettare, l’elegante euforbia arborea, la borragine dai fiori blu cobalto e, non ultima, lo Juniperus sabina ginepro sabino o coccolone e J. communis arbusto dal forte odore e dal sapore aromatico e resinoso. 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now